In attesa della crisi prossima ventura…..

Due anni fa stavo tornando da Milano in automobile e ascoltavo come  al solito la radio. Si parlava del fallimento della Lehmann Brothers e del panico che questo  avvenimento, impensabile fino a poco tempo prima, stava creando nel mondo economico e finanziario. Si facevano ipotesi catastrofiche, nel caso che le altre grandi banche  fossero trascinate nel baratro come in un enorme domino.

Ebbene, a due anni di distanza oggi la stessa radio, che ascoltavo due anni fa, ha detto che:

  •  lasciar fallire la Lehmann Brothers è stato un grande errore di Bush (che ne ha fatti altri, lo sappiamo);
  • il governatore della Bank of America di allora, che non aveva fatto nulla per controllare le banche e per prevenire quel disastro, oggi si permette di criticare i provvedimenti di Obama (credo che tutti abbiano il diritto di farlo, tranne lui);
  • a Wall Street non è cambiato nulla da quel giorno e i grandi manager delle banche salvate col denaro dei contribuenti continuano a spartirsi bonus favolosi.

Ce ne sarebbe abbastanza per far scoppiare una rivoluzione degli oppressi di tutto il mondo, invece si lascia che tutto proceda come sempre, in attesa della nuova crisi prossima ventura.

La scuola lancia grida di dolore…

http://torino.repubblica.it/cronaca/2010/09/14/news/ivrea_bimbo_scomparso-7060101/?ref=HREC1-12

Un dodicenne scompare da casa , in Piemonte, perchè non vuole andare a scuola: lì i compagni lo prendono in giro e lo maltrattano perchè è troppo bravo (c’entra anche il fatto che è romeno?.).

http://www.ansa.it/web/notizie/rubriche/cronaca/2010/09/14/visualizza_new.html_1783294540.html

Un giovane ricercatore , 27 anni, si suicida in Università a Palermo, perchè per lui ” non c’ è futuro” .

http://www.repubblica.it/scuola/2010/09/04/news/la_scuola_scoppia-6748974/

Classi che scoppiano: anche 35 alunni per classe. Previsione facile: aumenteranno le bocciature e gli abbandoni scolastici.

http://www.repubblica.it/scuola/2010/09/04/news/la_scuola_scoppia-6748974/

Oltre 500 testimonianze di disagi e carenze gravi della scuola italiana : ne viene fuori un quadro desolante.

Eppure la Gelmini si permette di dire che la sua riforma mette FINALMENTE al centro i ragazzi!!!

P.S. una considerazione: si può essere collocati al centro anche per diventare dei bersagli