A Erba esplode la voglia di leggere.

http://www.laprovinciadicomo.it/stories/erba/216516_erba_prestiti_raddoppiati_in_un_anno_alla_biblioteca/

Fino a un anno fa la Biblioteca comunale di Erba era situata in alcuni locali di un’ antica villa un po’ distante dal centro: la collocazione era suggestiva, ma forse poco razionale.

Poi è stata inaugurata la nuova sede in una costruzione moderna, progettata ad hoc, dotata anche di un ampio parcheggio esterno e questo ha prodotto un prodigio: gli Erbesi hanno scoperto il piacere della lettura !!! I prestiti sono raddoppiati nel giro di un anno.

 Va riconosciuto alla precedente giunta di sinistra il merito di aver voluto realizzare quest’ opera che la cittadinanza mostra di apprezzare vivamente.

L’ ospedale di don Verzè sull’ orlo del baratro.

Ho avuto modo, purtroppo,  di  conoscere vari ospedali  e tra questi non è mancato il S. Raffaele di don Verzè, che si presenta come una vera e propria cittadella della salute. Negli ultimi tempi poi era tutto un enorme cantiere: sono stati  portati a termine il parcheggio sotterraneo e l’ hotel per i parenti dei pazienti provenienti da zone lontane e altri padiglioni di cui non conosco la destinazione d’ uso erano in via di allestimento.

Ciò che più mi colpiva era la gran profusione di marmi e di elementi ornamentali, come monumenti e fontane e mi chiedevo se non sarebbe stato meglio scegliere uno stile più modesto e parsimonioso a vantaggio  di investimenti più produttivi….

Ora leggo con stupore quanto viene raccontato qui http://milano.corriere.it/milano/notizie/cronaca/11_giugno_30/san-raffaele-debiti-san-donato-offerta-procura-ospedale-190989839596.shtml    e la domanda sorge spontanea (come diceva Lubrano) :  su quali risorse il S. Raffaele pensava di poter contare? Si è prosciugato un canale di finanziamenti a causa della crisi ? Sarebbe interessante saperlo…

Andiamo dal mio compleanno?

– Andiamo dal mio compleanno? Quando andiamo dal mio compleanno? – queste  le domande che Davide ha continuato a ripetere dal giorno in cui abbiamo prenotato la torta con annesse cinque candeline e decorazione con figura di dinosauro.

Il significato un po’ misterioso delle sue parole mi ha indotto a chiedere alla sua mamma (mia figlia) se fosse prevista una festicciola con gli amichetti , ma mi è stato risposto che nessuno dei bimbi della sua età in paese la fa.  Ho cominciato a pensarci su e subito mi sono resa conto che, essendo nato il primo luglio, Davide ha sempre passato i suoi compleanni al mare, lontano da amici e parenti e per lui non è mai stata fatta una vera festa; d’ altro canto  ha certo registrato nella sua memoria  quanto viene fatto in onore della sorellina più grande , perciò quest’ anno, in cui le vacanze sono state rimandate a più tardi , lui si aspetta  probabilmente , e a ragione, una vera festa.

Arrivati al taglio della torta la sera del 1 luglio, Davide dice : -Ma i miei amici stanno arrivando al portone della mia casa?-  La mamma allora si convince che le mie ipotesi erano più che fondate e si affretta a dirgli che gli amici saranno invitati fra qualche giorno, per avere il tempo di preparare al meglio la sua prima bellissima festa di compleanno .

Tempo di mietitura a Isola Capo Rizzuto.

E’ stato mietuto il primo grano prodotto su campi sequestrati alla criminalità a Isola Capo Rizzuto. Il fatto che la mietitura sia avvenuta senza difficoltà di reperire mezzi e personale per portare a termine il raccolto, fa ben sperare. Questa notizia autorizza ad essere ottimisti molto più che gli arresti dei boss , di cui Maroni  mena vanto.

http://www.liberainformazione.org/news.php?newsid=14971