Effetto ferie.

Passando per le vie di Erba in queste mattine, pare di essere a Natale e non ad agosto: il traffico è intenso come quando tutti vanno per negozi in cerca di regali . Ne deduco che la gente è in ferie, ma non è partita per le vacanze. La stessa sensazione si ha entrando negli uffici postali, gremiti all’ inverosimile .  La gente comunque  deve essere   più rilassata e di buon umore infatti…

Per molti mesi ho viaggiato sulla mia auto trascinando una rifinitura in plastica che si è staccata da sotto la parte anteriore , senza riuscire a capire come risistemarla, poi ecco che ad un certo punto un’ improvvisa ispirazione mi ha suggerito la soluzione dell’ inconveniente. E’ però una soluzione precaria, perchè basta che sfiori un cordolo e subito il baffo nero torna a scendere fin quasi a toccare l’ asfalto. Bene, la cosa , come ho detto, è durata a lungo senza che nessuno si peritasse di fare cenno di essersene accorto. Ieri mattina invece, in coda sulle strade del centro, una signora sulla corsia opposta si affaccia dal finestrino abbassato e mi grida:

– Sciùra, sta perdendo un pezzo lì davanti !!! –

Io ho fatto la faccia di chi apprende con grande sorpresa un fatto inaspettato (per darle la soddisfazione di essermi stata utile), ma la mia sorpresa era  dovuta al fatto che qualcuno avesse trovato il tempo e la voglia di prestare attenzione a quelli che  solitamente guardiamo come fantasmi trasparenti.. 

Dev’ essere proprio effetto del tempo di ferie.