Bersani : usato sicuro.

Ieri sera ero appena tornata a casa e avevo tante cose da controllare e sistemare, perciò ho seguito solo parzialmente l’intervista di Fazio a Bersani in “Che tempo che fa”.
Devo dire che mi è sembrato come sempre molto rassicurante (usato sicuro è una definizione azzeccata per lui), ma anche competente,, orgoglioso di aver voluto le primarie e del loro successo, orgoglioso della sua storia di politico, ma anche ironico ed autoironico .

Molti hanno spesso criticato Bersani per il suo non essere un leader carismatico, per la sua aria e i suoi toni sempre dimessi , per le sue battute surreali e pensavano che dietro la sua bonomia ci fosse un uomo debole e incerto; questi che pensavano in questo modo non conoscono l’ Emilia e gli Emiliani: dietro al sorriso e dietro la cortesia, dietro all’ ironia e all’ amore per le cose belle della vta si nasconde molto spesso una grande chiarezza di idee e una volontà incrollabile di portarle a compimento.

Non ho potuto votare alle primarie e per questo forse non potrò farlo domenica prossima. Al primo turno avrei votato la Puppato perchè quelli che la conoscono ne dicono un gran bene e perciò volevo che venisse messa in evidenza all’ inerno del quadro politico italiano (e non solo veneto), ma domenica voterei per Bersani un uomo che non ama gli effetti speciali , come lui ha detto ieri sera, ma gli effetti normali dei fatti concreti.