Lacrime in diretta…per carità!

E’ una scena che, fortunatamente, non vedremo mai qui in Italia .

Un politico giapponese piange disperato in diretta TV  per aver sperperato  (rubato) 20.000 euro di denaro pubblico in viaggi. Credo che sia un segno di “decadenza” morale per il paese del Sol Levante: in altri tempi il politico pescato con le mani nel sacco non si sarebbe limitato a piangere, ma avrebbe fatto harakiri in diretta TV….

Se penso a ciò che accade in Italia , mi vien da dire che se anche qui si mettessero a piangere in TV tutti i politici coinvolti in ruberie varie, si dovrebbe creare un canale televisivo ad hoc, per dare spazio a tutti i “gementi e piangenti” !!! E chissà che umidità in giro con tante lacrime versate!!!

Da noi poi non c’ è nessuna discontinuità col passato : chi viene coinvolto in affari di corruzione o concussione sa ( è una tradizione consolidata) di poter contare su una brillante carriera , su un sicuro avanzamento di grado, magari dopo un breve periodo di eclissi in attesa che la gente dimentichi…

 

Schiavi di ieri, schiavi di oggi…

Viaggio nell’ orrore

L’ articolo, che ho linkato qui sopra, parla dell’ ultima strage di migranti su un barcone stracolmo di gente stipata come animali . La lettura dell’ articolo suscita orrore e fa ricordare alcune scene di un film di Spielberg che ho rivisto in TV proprio pochi giorni fa: Amistad.

Un gruppo di uomini neri viene giudicato in un tribunale americano per aver ucciso l’ equipaggio della nave che li stava portando a Cuba come schiavi. L’ avvocato che li difende però riesce a dimostrare che sono nati liberi e che, quindi per la Costituzione americana avevano il diritto di difendere la loro libertà. Quando con l’ aiuto di un interprete il capo dei neri riesce a raccontare la sua storia, la sua cattura, il viaggio sulla nave negriera, ecco che si assiste a scene che certo corrispondono alla realtà di quei tempi : uomini, donne, bambini stipati all’ inverosimile, senza possibilità di muoversi, incatenati , picchiati e addirittura buttati in acqua perché le provviste imbarcate non sono sufficienti .

E’ in questo punto del film che la ricostruzione storica coincide tragicamente con la realtà di oggi….. nuovi schiavi, nuovi negrieri …e la storia si ripete a distanza di due secoli trascorsi inutilmente.

Una città che cambia…

Oggi andando verso il centro città, ho visto che è stato aperto un nuovo cantiere proprio qui vicino a casa mia: là dove c’ era una vecchia fabbrica vuota da anni  ora ci sono ruspe che abbattono l’ edificio preesistente. Si apre allo sguardo un pezzo di Erba che non avevo mai visto , fatto di capannoni e fabbriche un tempo fiorenti  e oggi troppo silenziosi…

Vi sorgerà un supermercato che sarà molto comodo per chi abita in questa zona….ma mi viene da pensare che mentre prolificano i supermercati, sempre più si vedono saracinesche abbassate di negozi chiusi per sempre e capannoni vuoti con la scritta vendesi o affittasi. Questi tempi di cambi epocali stanno lasciando tracce dolorose anche in questa che era una delle zone più ricche d’ Italia e forse d’ Europa…

Buon Compleanno Davide!!!

BUON COMPLEANNO!!!il !

Oggi è il compleaano di Davide, il primo nipotino maschio della famiglia.

Voglio dirgli che la sua nascita ha portato a tutti noi tanta gioia ; voglio dirgli che gli vogliamo tutti un gran bene e che saremo sempre accanto a lui in ogni momento; voglio augurargli una buona vita… e gli dedico questa immagine coi suoi animali preferiti

TANTI AUGURI DAVIDE!!!!