Perché indagare…

Ho letto il “buongiorno” di Mattia Feltri, nel quale si dice che è vergognoso mettere sotto inchiesta ciò che è successo nelle case di riposo, visto che anche negli altri paesi è avvenuta la stessa strage senza che si assista alla mobilitazione della magistratura. E cosa diremo a chi si è visto portare via gli affetti più cari in un modo tanto crudele e innaturale e chiede il perché di tanto dolore?

Io, per la verità, comprendo benissimo che chi doveva prendere decisioni in una situazione tanto esplosiva e inaspettata certamente non ha agito con intenzioni dolose e ha fatto quello che riteneva più giusto, pertanto credo che la magistratura dovrà tenere conto dell’eccezionalità dei momenti che abbiamo vissuto e penso anche che la speculazione politica in questi casi sia riprovevole. Tuttavia credo sia  doveroso capire se, dove e perché ci sono stati errori per poterli evitare in seguito, visto che dobbiamo aspettarci altre ondate di contagi prima di poter disporre di un vaccino.

All’arrivo della seconda e della terza ondata, non dovranno essere ripetuti gli stessi sbagli: se la prima volta si può invocare l’impreparazione, dopo ogni errore sarà criminale.