Crisi? Ma nemmeno per sogno…

Dopo i litigi di ieri e le reciproche accuse, Di Maio frena sulla crisi e ne ha ben donde….

Non conviene al nostro ineffabile vice – premier arrivare alle elezioni: sa bene che la prossima volta non avrà il 35% dei suffragi degli Italiani, visto che ora i sondaggi gli attribuiscono un modesto 18%.
Ma non conviene nemmeno al muscolare e “faccia di tolla” (per le bugie infinite di questi ultimi giorni) vice – premier Salvini: anche se vincesse le eventuali elezioni, certamente non raggiungerebbe la maggioranza assoluta e quindi dovrebbe trovarsi un altro alleato: ma nessun altro alleato potrebbe essere più facilmente pilotato dell’attuale M5s e Salvini si vedrebbe ridotto a cedere spazio e visibilità.
Perciò rassegniamoci: sentiremo ancora parlare a lungo dei contrasti fra i due partiti ora al governo e saranno giorni, mesi o anni (?!?! speriamo di no) di una noia lunga ed estenuante.