Perchè Sanremo sì e Olimpiadi no?

Premessa: pago regolarmente il canone RAI da 44 anni, sempre in gennaio, senza mai dover ricorrere alla soprattassa e trovo ingiusto che tanti invece  eludano questo obbligo di legge.

In questi giorni però mi  arrabbio moltissimo quando penso che la RAI , forse per la prima volta , non trasmette le Olimpiadi in diretta. Pertanto solo chi ha la TV a pagamento può godere dello spettacolo che certi sport offrono.

Oggi ad esempio vorrei vedere l’ esibizione di Carolina Kostner e godere la magia  dei suoi volteggi eleganti e della sua leggerezza impareggiabile, invece dovrò accontentarmi di un tristissimo riassunto serale.

Mi pare una scelta molto miope: la RAi avrebbe potuto magari risparmiare un po’ su Sanremo e assicurarsi i diritti di ripresa delle Olimpiadi. Per noi Italiani, individualisti,  con scarso senso di collettività e sempre con la strisciante tentazione del separatismo (sia a nord che a sud) un momento di coesione nazionale per tifare i nostri colori in una importante gara sportiva potrebbe produrre solo effetti benefici, ma forse il servizio pubblico della RAI insegue altri obiettivi…

2 thoughts on “Perchè Sanremo sì e Olimpiadi no?”

  1. Cara Diana,
    premesso che sono d’accordo con te circa le scelte della RAI (a volte mi arrabbio molto anch’io), mi rammarico che tu non abbia potuto vedere Carolina Kostner la cui gara ho visto regolarmente in chiaro su “CIELO” can. 26 del digitale terrestre.
    In futuro tieni presente che il canale a pagamento SKY, che ha battuto la RAI per la programmazione delle olimpiadi a Sochi 2014, fa vedere, come detto sopra, su Cielo alcune gare a partire dalle 17.15 ogni giorno.
    Con affetto
    Daniela

    1. Daniela carissima, credo tu sia la mia amica “strega blu” . Grazie , non sapevo che Cielo trasmettese gare olimpiche. Grazie per avermi informato! Ciao! Affetto ricambiato!!!

Comments are closed.