Dilemma di un aspirante fotografo

A passeggio sulle rive del lago del Segrino,  Samuele si scatena in corse velocissime : sembra un puledrino in libertà. Dopo un po’ spunta una macchina fotografica e il bimbo prima si lascia ritrarre pazientemente, poi vuole cimentarsi  anche lui nell’ impresa e non so se per caso o intenzionalmente riesce a scattare qualche istantanea ..

Arriviamo così a una piccola insenatura dove le folaghe (che Samuele chiama indistintamente “ducks”)nuotano tranquillamente tra le canne;  la mamma lo invita a fotografare gli uccelli  a pochi passi da noi. Samuele si ferma un po’ pensieroso e poi esclama  in quel suo strano linguaggio in cui mischia parole inglesi e parole italiane:

–  Mummy, ducks non fa “cheese”  !!!-
Samuele infatti sa benissimo che perchè una foto riesca bene bisogna pronunciare la parola magica “cheese”,  ma le folaghe non sanno pronunciarla!!! E’ inutile sperare di fare una bella foto!!   :-))))