Acqua pubblica e ambiente.

 

Si sta diffondendo sempre più l’ erogazione di acqua microfiltrata ad opera dei comuni  con grande soddisfazione dei cittadini; a volte però l’ entusiasmo per l’ iniziativa è persino eccessivo e quindi bisogna ricorrere a qualche correttivo.

http://www.laprovinciadicomo.it/stories/Olgiate%20e%20Bassa%20Comasca/213241_rovellasca_caos_e_liti_alla_casetta_dellacqua/

Qui a Erba il servizio , a mio avviso , è stato ben predisposto : ogni litro d’ acqua costa 5 centesimi e questo basta a scoraggiare gli abusi lamentati nell’ articolo.

Personalmente mi avvalgo di questo servizio da un paio di mesi e , se prima dovevo smaltire un sacco di plastica alla settimana, ora ne riempio uno al mese e questo mi pare un gran bel vantaggio per la collettività e per l’ ambiente

Giornata del rifugiato.

http://www.avvenire.it/Cronaca/rapporto+rifugiati_201106201333343000000.htm

Quasi 44 milioni di persone nel mondo sono in fuga dalle loro terre martoriate dalla guerra.

Credo che noi abituati a una vita tranquilla, a svegliarci la mattina nel nostro letto, ad annoiarci davanti alla TV leccando un gelato, a chiedere al nostro frigorifero quanto può saziare il nostro appetito, credo che  noi, dicevo, non riusciamo nemmeno lontanamente a immaginare come sia la vita di un profugo.

Credo che siano ormai pochi qui da noi quelli che ricordano cosa significhi vivere sotto i bombardamenti, quando la morte è sempre in agguato ed è esperienza quotidiana , mentre la vita è un calvario continuo tra fame , malattie e violenze di ogni genere.

Forse solo per questo tolleriamo tranquillamente parole come quelle sentite ieri a Pontida , che trasudano indifferenza e ostilità.

Ma 60 anni fa anche l’ Italia ha firmato , il 20 giugno 1951, la Convenzione di Ginevra sui diritti dei rifugiati e ad essa lo Stato Italiano deve adeguare la propria accoglienza all’ umanità sofferente che si affaccia alle sue porte.

Se scompare un cavalcavia…

http://www.ilcittadinomb.it/stories/Cronaca/212859_gi_il_cavalcavia_si_parte_luned_20_viale_lombardia_cos_cambia_tutto/http://www.ilcittadinomb.it/stories/Cronaca/212859_gi_il_cavalcavia_si_parte_luned_20_viale_lombardia_cos_cambia_tutto/

Chi deve recarsi a Milano in auto per lavoro o per altre necessità , da anni conosce le lunghe code che si verificano sulla Statale 36 nella zona di Monza . Da domani però sarà anche peggio perchè verrà abbattuto il cavalcavia in zona S. Fruttuoso. L’ articolo linkato sopra riporta le modifiche alla viabilità che da domani renderanno ancora più gravosa la percorrenza di quel tratto di strada.

Sarebbe meglio poter contare su servizi pubblici efficienti in queste situazioni, ma sappiamo che non è questo il nostro caso, perciò raccomando a tutti coloro, che dovranno sobbarcarsi sicuri disagi, di partire con ampio anticipo, di armarsi di una buona dose di pazienza e infine auguro a loro “buona fortuna”

Cuginetti.

E’ incredibile vedere come tre bambini che si son visti pochissime volte nella loro vita e per poco tempo, abbiano però conservato il ricordo di appartenenza allo stesso gruppo familiare.  Bisogna premettere che Samuele di fronte a bambini che non conosce diventa un po’ scontroso e ci vuole un po’ per incominciare a giocare, eppure due giorni fa, appena arrivati a Rolo Davide e Samuele si sono messi a giocare insieme con la stessa disinvoltura e reciproca simpatia come se si trovassero insieme tutti i giorni .

 E quando poi è arrivata Elisa , che ha qualche anno in più, l’ armonia non si è spezzata.  Lo stesso è successo il giorno dopo, ma ho notato che Davide si sente forse in competizione con la sorellina e non ama  confrontarsi con lei .  E’ stato bello vedere i tre cuginetti andare d’ amore e d’ accordo: solo il possesso di una pistola ad acqua ha acceso una disputa piuttosto vivace, ma il tutto si è presto risolto.

Incontro sulle rive del lago…

Dopo molti giorni di pioggia incessante, il sole ci ha fatto dono di alcune ore di quasi estate. Sulle rive del lago molta gente approfitta della bella giornata per passeggiare o per impigrirsi ai tavolini del bar all’ aperto.

Samuele , dopo aver dato il pane raffermo alle ochette e alle folaghe, si è divertito sui giochi dell’angolo attrezzato per il divertimento dei bambini, poi,  ormai sulla via del ritorno, ci siamo imbattuti in un gruppo di oche intente a beccare sulle rive del lago e in mezzo ad esse c’ era un’ anatra con cinque paperelli piccolissimi,  nati da pochi giorni,

Erano bellissimi e tenerissimi: si attardavano a beccare tra l’ erba tenera  senza mai perdere di vista la loro mamma, che era indaffaratissima a custodire i suoi piccoli e a far fronte agli attacchi di una grossa oca .

Tutti i passanti si fermavano ad ammirare la nidiata e una signora osservava giustamente che spettacoli come quello erano comunissimi quando lei era bambina… E’ vero: in ogni cortile a primavera c’ erano una chioccia o un’ oca coi pulcini al seguito  e i bambini spesso potevano prenderli tra le mani e affezionarsi all’ uno o all’ altro in particolare… Ora invece i nostri bambini per vivere  questi momenti , devono contare su un colpo di fortuna come quello capitato oggi a Samuele, che ha cercato in ogni modo di toccare un anatroccolo, senza riuscirci…..

Fukushima giorno per giorno…

Dalle pagine dei giornali e dai titoli dei TG pare sia scomparsa ogni traccia dell’ incidente nucleare di Fukushima e la gente forse può pensare che tutto sia risolto , ma così non è.  Le news-letters che mi arrivano ogni giorno da Greenreport monitorano  costantemente la situazione e per avere un’ idea di come stiano le cose ricopio qui i titoli delle ultime notizie.

31/5 – Alti livelli di radioattività al reattore 2 e in mare. – Uomini e mucche contaminati.

1/6   – IAEA : a Fukushima 4 reattori a rischio fusione.

3/6   – Lotta contro il tempo per sistemare 100.000 tonnellate di acqua radioattiva.

6/6   -La centrale galleggia su 100.000 tonnellate di acqua radioattiva.  Il governo autorizzerà l’          incenerimento dei detriti radioattivi.

7/6    – Agenzia per la sicurezza nucleare riscontra radiazioni doppie rispetto alle stime del mese di aprile.   Il governo pensa a energie rinnovabili e risparmio energetico.

8/6    – La Tepco testa il sistema di depurazione delle acque.

9/6    – Stronzio-90 anche fuori dall’ area di esclusione della centrale nucleare.

10/6  -La Tepco riprova a smaltire l’ acqua radioattiva.   I bimbi di Fukushima con i dosimetri e il tè radioattivo.

Come si deduce già dai titoli la situazione è ben lungi dalla soluzione e chi volesse saperne di più può andare sul sito di Greenreport : http://www.greenreport.it/_new/index.php?page=search_result