Grazie, Presidente!

Oggi sento una grande gratitudine per il nostro Presidente Mattarella: leggere il suo discorso di capodanno mi ha commossa. Ho ritrovato parole che la mattarella-ape-410politica italiana sembrava aver dimenticato: parole piene di autentica umanità, piene di rispetto per tutti e per le istituzioni, di sensibilità verso i bisogni della gente, di tutta la gente che deve saper convivere nel rispetto delle leggi.

La gente oggi è propensa a osannare chi fa la voce grossa, chi è alla ricerca  di visibilità anche a costo di volgarità, chi ostenta i muscoli e Mattarella è l’esatto contrario: riservato, garbato nei modi di fare e parla quando è necessario ….. e ieri sera era proprio necessario e ha parlato con pacatezza, ma con altrettanta fermezza ha ribadito i valori su cui si fonda la nostra convivenza civile.

Il nostro Presidente può rientrare nella categoria de “miti” così come  intesa nel Vangelo: mite non è chi si lascia sopraffare dai prepotenti, mite è chi continua a credere e ad affermare i propri valori anche quando questo non paga, anche di fronte al dilagare di voci chiassose e sguaiate.

Sono certa che se i nostri due vice-primiministri hanno dovuto arretrare su tutta la linea delle loro false promesse, c’era lui, il Presidente Mattarella a dettare le condizioni per avere la sua firma ….

Grazie, Presidente! Da ieri sera, visto anche il generale plauso degli Italiani, sono un po’ più ottimista sul futuro, perchè so che ci sarà lei a vegliare sulle sorti di questo paese…

Leave a Reply