Al tempo della Brexit.

Vivere in Gran Bretagna oggi, al tempo della Brexit, non è cosa che aiuti a rasserenare lo spirito. Immaginate di aver lavorato qui per oltre vent’anni, di aver pagato montagne di tasse (50% solo in busta paga), di aver contribuito perciò a finanziare il sistema sanitario, le scuole, le ferrovie, ecc. ….e di sentirvi dire tutto d’un colpo che potreste perdere il diritto alla pensione per cui avete pagato contributi salatissimi …. che siete indesiderati e che avete tutti i doveri di chi sta attorno a voi, ma non gli stessi diritti.

Ora Theresa May ha indetto le elezioni per il prossimo 8 Giugno: è stata una sorpresa per tutti…ma lo ha fatto perchè è sicura di vincere o perchè spera di perdere?

Nel primo caso, non credo che il risultato di un’elezione al giorno d’oggi possa essere dato per scontato: la gente fa presto a cambiare idea o partito… Nel secondo caso la May avrebbe tutta la mia ammirazione: avrebbe fatto la voce grossa e mostrato i muscoli solo per spaventare i brexiters e mostrare tutte le difficoltà della loro scelta…..

WP_20161017_10_38_34_Pro
Dal balcone

Stamattina un sito di informazione non troppo autorevole annunciava che alle prossime votazioni di giugno potranno votare anche i cittadini europei qui residenti: è certo  una bufala, perchè altrimenti si saprebbe già chi perderà….

Leave a Reply