Anno Europeo dell’ invecchiamento attivo .

Noi anziani stiamo diventando un problema, lo ha detto anche il Fondo Monetario Internazionale.
Con l’ allungamento della vita il sistema assistenziale degli stati può saltare. La preoccupazione per ciò che può provocare questa tendenza di noi “vecchi” a voler vivere troppo a lungo ha indotto l? Europa a indire “L’ anno dell’ invecchiamento attivo”. Potete leggere le motivazioni e gli obiettivi cliccando qui

Il problema però non è nuovo: è risaputo che presso alcune popolazioni (esquimesi ad esempio) che vivevano in condizioni ambientali estreme, si era soliti abbandonare i vecchi quando non erano più in grado di contribuire alla sopravvivenza del clan.
A questo proposito nei giorni scorsi la mia prima amica elettronica Onorina, grande appassionata della cultura e delle tradizioni della sua Sardegna, mi ha fatto conoscere un’ antica leggenda che testimonia come forse anticamente anche nella sua isola fosse praticata l’ eliminazione dei vecchi, fino a quando non si scoprì che la loro esperienza poteva essere preziosa e poteva ampiamente compensare l’ indebolimento del loro corpo.

Ora si richiede a tutti noi di restare attivi il più a lungo possibile, continuando a lavorare più a lungo e, una volta arrivati all’ età della pensione, continuando a prendere parte alla vita sociale mettendo a disposizione le nostre risorse e le nostre residue energie.

Si occupa di questi problemi, da tempo e con grande competenza, la mia nuova amica elettronica Lidia Goldoni (abbiamo scoperto di essere coetanee e di essere nate a pochi chilometri di distanza) con il suo sito www.perlungavita.it.
Consiglio a tutti i non più giovanissimi di visitarlo.

2 thoughts on “Anno Europeo dell’ invecchiamento attivo .”

  1. Vorrei segnalare che la pagina di lettura del sito di Lidia è impostata con almeno 3 cm. di meno e solo ascoltandone la lettura di rendi conto delle parole mancanti.
    Non ci sono mai o quasi commenti sui tuoi argomenti e vorrei sapere dove ha scritto il suo Onorina. Forse sei in diretta con le amiche elettroniche by e-mail? se così fosse potresti prendere il mio indirizzo da WordPress e iniziare uno scambio per darti anche il mio profilo che non vorrei finisse su facebook che detesto.
    Ieri la mia nipotina è arrivata tutta eccitata: nonna! ho alzato la bandiera argentina!!!-
    e com’è?- e lei tutta concentrata: è celeste e bianca con un sole al centro!
    Allo Yacht Club di Sanremo c’è stata l’inaugurazione del campionato europeo di Star con la cerimonia dell’alzabandiera,delle 19 nazioni partecipanti, da parte dei piccoli allievi della scuola di vela e lei privilegiata perchè il papà è in gara. Era tutta orgogliosa. Io invece dovrò rivedere un po’ le bandiere.
    Scusa questa “frivolezza” in un argomento così serio ma finchè ci sono nipotini che ti impegnano non pensi all’invecchiamento, salvo quando si tratta di prendere in braccio quella di 15 kg e devi dire di no. Ciao Diana ho una bella ” cartolina” da mandarti !

  2. Ciao, nonna mimma! Questi post vengono commentati su facebook e anche Onorina ha pubblicato su Facebook la leggenda sarda. Se vuoi posso senz’ altro prendere il tuo indirizzo e. mail e possiamo tenerci in contatto anche con quel mezzo. Se vuoi leggere l’ altro mio blog , puoi cliccare qui a destra in basso , sotto la scritta ELDAS… là è più facile commentare… ci sono meno filtri perchè il blog fa parte di una piattaforma “Il Cannocchiale” che ha provveduto a mettere degli sbarramenti contro la spam.
    E’ vero finchè ci sono nipotini piccoli intorno ti senti contagiare dalla loro voglia di allegria e di vita …. Ciao, nonna mimma!

Comments are closed.