Cuccioli.

Sabato sono andata con Elisa e Davide e con la loro mamma , al convento di Carpi a salutare la zia suora. Nel parlatorio Davide (5 anni)  si è subito ricordato, dall’ anno scorso, che quello era un posto da cioccolatini e questa è stata la sua prima richiesta, che è stata esaudita prontamente. Su una parete ha poi notato una finestra con sbarre verticali, che gli ha subito ricordato la bocca di un mostro, certo uno di quelli che hanno popolato la preistoria e che costituiscono la sua passione .  Sa infatti riconoscere al primo sguardo un tirannosauro, un brachiosauro , uno pterodattilo o un velociraptor ecc.  e sa anche quali siano state le loro abitudini alimentari : un vero esperto!

Elisa, nove anni, si è comportata da vera signorina e ha promesso alla zia  di portarle un disegno (visto che si parlava del premio che ha ricevuto alla scuola estiva). E’ per questo che la sera stessa si è messa al lavoro e in poco tempo ha abbozzato il disegno del colloquio in parlatorio con tutti i protagonisti ben caratterizzati (e somiglianti!!!), tanto che io stessa, che pure ne conosco l’ abilità con matite e colori, sono rimasta strabiliata!

Samuele (quasi 4 anni), in quel di Londra , ha comprato un paio di scarpe nuove, di quelle che si illuminano ad ogni passo, ma una volta tornato a casa ha provato una profonda delusione: non avevano i superpoteri!!!  Anzi, camminavano molto lentamente, perciò voleva andare subito a cambiarle, ma la sua mamma è riuscita a convincerlo che piano piano impareranno anche a diventare superveloci, se lui le addestrerà per bene …