I Napoletani si pentiranno…

– I Napoletani dovranno pentirsi !!- ha detto Berlusconi  dopo la sconfitta del suo partito a Napoli. Cosa intendeva? Forse si può cominciare a capire leggendo quanto una mia cara amica ha scritto ai giornali :

 
“Oggi è il secondo giorno dopo la vittoria di De Magistris, o meglio, dopo la sconfitta di Lettieri, ed è il secondo giorno che nel mio Comune, Giugliano in provincia di Napoli, non si raccoglie più la spazzatura. Erano alcuni mesi che nella mia zona, nell’incredulità generale, si faceva “addirittura” la raccolta differenziata porta a porta. A chi è lontano da Napoli questa sembrerà una non notizia “Tanto a Napoli ci siete abituati”! NON E’ COSI’!
Io sono disperata! Non so cosa fare se non denunciare a giornali, radio, tv, che si sta avverando quello che Berlusconi sa bene e che gli ha fatto dire “Ve ne pentirete”! La camorra, cioè il suo coordinatore Cosentino (al quale “non si è voluta consegnare” la Carfagna , che per colpa sua aveva quasi rotto con B), farà in modo che la situazione dei rifiuti si aggravi in tutta la Campania
“……   Poichè stamattina a “Prima pagina”, rispondendo ad un radioascoltatore, il giornalista diceva di aspettare sei mesi per valutare ciò che De Magistris farà per risolvere il problema spazzatura, io mi chiedo cosa potrà mai fare il sindaco di Napoli per il mio comune, dove c’è un sindaco di destra da alcuni anni, in una provincia ed una regione entrambe di destra! Niente se Cosentinononvuole”
Credo si debba ammirare la passione civica di questa mia amica che trova il coraggio di denunciare una situazione tanto scabrosa.  Spero che tanti  altri cittadini di Napoli e dintorni la imitino e facciano sentire tutta la loro indignazione  e la loro rabbia per la dignità calpestata del loro territorio. Grazie, amica mia!!!