La moda del fischio

http://www.corriere.it/politica/10_settembre_04/festa-democratica-schifani-popolo-viola_ae7a413e-b831-11df-927f-00144f02aabe.shtml

Di questi tempi pare sia molto di moda mettersi a fischiare in segno di disapprovazione per questo o quel personaggio.

Pochi giorni fa è toccato a Dell’ Utri a Como, dove si era presentato per parlare dei famosi “presunti” diari di Mussolini; ieri invece è toccato a Schifani a Torino .

Se fossi stata a Como forse avrei anch’ io fischiato Dell’ Utri, ma non per la condanna in secondo grado per contiguità con ambienti mafiosi, nè tantomeno per i suoi diari, ma per aver ammesso apertamente in un’ intervista di essersi fatto candidare e quindi eleggere per sfuggire alle inchieste giudiziarie.

Chi ha un simile concetto della politica e delle istituzioni VA FISCHIATO (a prescindere, avrebbe detto Totò).

Quanto a Schifani,  fischiato dai “grillini” e dai “viola” , credo che sarebbe stato meglio (vista anche la carica che ricopre) fischiarlo dopo averlo ascoltato, se le sue parole lo avessero meritato, ma così non mi pare…

A parte queste considerazioni direi cheè meglio che la gente cominci a manifestare il suo disagio, piuttosto che continuare in un atteggiamento di apatia e di ipnosi avvilente.

11 thoughts on “La moda del fischio”

  1. Un signore che dovrebbe stare in GALERA, visto che è stato condannato per mafia, non dovrebbe essere a un incontro culturale come il ParoLario. Da mezzo comasco sono orgoglioso di una città che fischia Dell’Utri.
    Ma.Le.

  2. Ciao, Male! Che piacere rileggerti! Sono d’ accordo con te, naturalmente!!! Spero che tu riprenda a scrivere sul tuo blog!

  3. Can I just say what a relief to find someone who actually knows what theyre talking about on the internet. You definitely know how to bring an issue to light and make it important. More people need to read this and understand this side of the story. I cant believe youre not more popular because you definitely have the gift.

Comments are closed.