Libia oggi: tra barbarie e ansia di libertà.

http://donnedellarealta.wordpress.com/2011/02/22/libia-ho-visto-donne-uccise-mentre-offrivano-acqua/#more-3920

Credo che il regime di Gheddafi sia veramente alla fine: se si trova costretto ad ingaggiare mercenari per sparare alle donne che offrono acqua ai ribelli, vuol dire che è alla disperazione.

E’ molto triste vedere come un uomo che fu inizialmente spinto alla rivoluzione dal presumibile desiderio di dare indipendenza e benessere al suo popolo sia invece ora diventato il peggior nemico della sua gente.

A mio avviso l’ Europa dovrebbe intervenire per imporre prima la cessazione dei massacri e, in seguito, un governo provvisorio per portare il paese ad elezioni democratiche : l’ Europa ha il dovere di  dare un senso alle  tante migliaia di giovani vite stroncate barbaramente.

2 thoughts on “Libia oggi: tra barbarie e ansia di libertà.”

Comments are closed.