Monti e le vacanze estive…

Monti: Un mese di vacanza estiva per le scuole

Nella ridda di proposte che Monti sta sfornando ogni giorno a me è piaciuta quella di accorciare le vacanze estive e di ridurle a un mese solo azichè due come ora.

Forse il mio gradimento dipende dal fatto che non insegno più e vedo le cose più da cittadino – utente del servizio scolastico che da operatore, ma l’ idea, che la scuola possa occuparsi dei miei nipotini lontani per un mese in più e che i loro genitori non siano più costretti a fare i salti mortali per coprire i tre mesi estivi, non mi dispiacerebbe proprio e penso che farebbe molto felici molte famiglie in un paese così carente di servizi come il nostro.

Naturalmente tutti gli insegnanti e i loro sindacati sono insorti, difendendo a spada tratta lo status quo , ma la proposta, se attuata, potrebbe creare nuovi posti di lavoro di cui i nostri giovani sono affamati, visto che Monti ha precisato che il provvedimento non prevede nessun aggravio per il personale docente attualmente impegnato nella scuola pubblica.

Io non voterò Monti, ma ciò non toglie che possa apprezzare questa sua proposta, che mi pare realizzabile e molto utile.

2 thoughts on “Monti e le vacanze estive…”

  1. Diana sono perfettamente d’accordo. E’ vero che ci sono i centri estivi, ma non sempre sono praticabili. Resterebbe comunque il problema che il mese di vacanza sarà solo e sempre in agosto. Non tutti possono essere in vacanza in agosto. Nei posti di lavoro ci sono i turni e quindi il problema resta. Invece di prolungare la scuola bisognerebbe, al fine dell’anno scolastico, dare la possibilità a chi ne ha la necessità, di frequentare la sua scuola, con “apprendisti” insegnanti che, oltre a farli giocare, li seguano anche nei “benedetti” compiti delle vacanze. Così che, da quando finisce l’anno scolastico a quando ricomincia, ci possa essere la possibilità di “parcheggiare” i figli in, si spera, luoghi sicuri.

  2. Infatti, hai ragione, Egle! Io vedo mia figlia in Emilia , in un paesino piccolo senza servizi di alcun genere doveva fare veramente dei calcoli pazzeschi per incastrare le sue ferie e quelle del marito e quelle della baby sitter….ora almeno sono un po’ più grandicelli e i bambini vengono da me per i periodi in cui sono senza “copertura”. Ciao, Egle e grazie della tua attenzione e dei tuoi commenti

Comments are closed.