Venerdì Santo.

Oggi , giorno della passione e morte di Gesù è per i cristiani un momento di riflessione profonda e di tristezza , ma anche di speranza.

Anche per i non credenti questo giorno dovrebbe ispirare fiducia nell’ umanità, perchè un uomo (visto che per loro Gesù è solo un uomo) ha scelto di morire pur di affermare l’ uguaglianza tra gli uomini e la necessità dell’ amore, come unica via di riscatto da un mondo di violenze.
La foto che ho scelto ritrae il Cireneo che aiuta Gesù a portare la croce : ognuno di noi ha una croce da portare , delle tribolazioni da superare : auguro a tutti di avere qualcuno con cui dividere i momenti più bui.

5 thoughts on “Venerdì Santo.”

  1. A Vernante, questa ennesima e tradizionale cerimonia della Passione, è stata funestata da un mortale incidente causato da una guidatrice imprudente che ha travolto la processione.
    Sei molto ottimista, sono troppe e per troppi le tribolazioni e le croci da portare e ultimamente vediamo uomini disperati e soli che si danno fuoco. C’è speranza se tutto va peggiorando? Ciao

  2. E’ vero, mimma, il momento è uno dei peggiori che io possa ricordare per il nostro paese, ma se siamo a questo punto è perché come popolo abbiamo dato pessima prova di noi stessi votando gente indegna, che ha fatto uso del denaro pubblico a fini personali e noi abbiamo continuato a votarli ugualmente…. incarnavano il mito dei furbi, dei forti e noi Italiani vorremmo tutti essere più furbi degli altri. Tutto questo ci ha portato alla rovina o quasi… forse questa crisi ci insegnerà a pretendere onestà e serietà da chi ci governae da noi stessi … è questo è il motivo della mia speranza.
    Ho sentito la notizia di quell’ incidente e ne sono rimasta molto colpita: non c’erano i vigili a controllare il traffico?
    A proposito di quei suicidi che si vanno ripetendo in maniera tragica, credo che siano il risultato di una grande solitudine ed è per questo che ho augurato a ognuno di noi di avere qualcuno vicino nei momenti più bui…
    Ciao, nonna mimma!

  3. Vernante è un piccolo paese di montagna poco distante da Limone P.te, famoso per i suoi murales dipinti su ogni casa che raffigurano la storia di Pinocchio e puoi farli vedere ai tuoi nipotini. La processione si snoda nel centro storico che è chiusa al traffico per l’occasione , i vigili non li ho mai visti e non ho capito come sia successo, ma oggi tra droghe e alcool c’è da aspettarsi solo il peggio da chi guida.
    Il che si aggiunge a tutto quello che ci sta succedendo per i disonesti che ci governano.
    C’è solo da ricordare la frase di speranza del ragazzino che dice”io speriamo che me la cavo”e anche noi
    Ciao e buonanotte.

  4. Oggi c’è un ampio commento su La Stampa sulla tragedia e la processione si svolgeva nel tratto di strada statale che divide il paese in due, molto trafficata e pericolosa. La vittime sono due, la donna era ubriaca , tutti sono sotto shock ed io sono molto dispiaciuta perchè conosco bene il paese e la sua gente.
    Ciao, non oso uscire per l’invasione pasquale che malgrado la crisi non ha frenato chi viene in cerca di mare e di sole e, buon per loro, il tempo è bello.

  5. Ciao, Mimma! hai ragione! ho avuto un po’ da fare e mi sono sfuggiti questi tuoi due commenti.
    Qui da noi quando c’ è la processione del Venerdì Santo ci sono sempre i vigili che deviano o fermano il traffico per il tempo necessario al passaggio del corteo. Certo che se l’ autista era ubriaca, anche coi vigili non si sarebbe forse evitata la tragedia. E’ incredibile come ci si possa mettere al volante in certe condizioni: ci vuole un bel processo per tentao omicidio volontario, perchè chi guida dopo aver bevuto sa che è disposto a uccidere chi ha la disgrazia di trovarsi sulla sua stessa strada.
    Mi fa piacere che la Pasqua abbia portato un po’ di movimento dalle tue parti. Anche qui vengono i milanesi sui nostri laghi (probabilmente quelli che non possono permettersi mete più prestigiose) Ciao, un abbraccio e mi scuso per il ritardo con cui ti ho risposto.

Comments are closed.