UTE: Piero Chiara (seconda parte)- La ragione degli altri.

La prof. Meggetto oggi ci ha piacevolmente intrattenuto con la lettura di brani scelti dalle opere di Piero Chiara. I personaggi e le situazioni descritte sono veramente divertenti e, se fino ad ora non ho mai letto nulla di questo scrittore per il cattivo servizio che gli ha fatto certo cinema nostrano, mi sono convinta che valga la pena di prendere in considerazione le sue opere per le prossime letture.

_____________________________________________

La prof Russo oggi ha concluso il suo interessante e attualissimo corso di lezioni, parlando della religione che spesso viene indicata come causa di tutti i conflitti odierni.

Una volta ogni religione  aveva un suo territorio di diffusione  piuttosto preciso, ma nel mondo globalizzato di oggi le diverse fedivengono inevitabilmente a contatto. Ne consegue la necessità per i credenti di conoscersi per arricchirsi reciprocamente e approfondire la propria religione.

In Italia ci sono moltissimi ortodossi e protestanti, cristiani come noi cattolici, ma che si differenziano da noi in alcune manifestazioni di fede. Nel nostro paese sono arrivati anche molti cristiani che provengono dall’Africa e , se ci accomuna la stessa fede, ben diverso è il modo di intendere i riti liturgici.

I flussi migratori hanno portato qui da noi molti musulmani, seguaci dell’Islam, che noi siamo portati a guardare con diffidenza dopo gli attacchi terroristici che si sono susseguit negli ultimi anni. Ma cosa dice l’Islam?

La parola Islam significa “PACE”. Il libro sacro è il Corano che ordina di “rispettare le genti del Libro (Bibbia). Per Jihad si deve intendere “guerra contro il male che è in noi” o anche legittima difesa. Il Corano dice “occhio per occhio dente per dente” (come nella Bibbia), ma aggiunge poi “se perdoni è meglio”. L’Islam impone l’elemosina giornaliera.

Come mai allora noi stiamo conoscendo un Islam tanto diverso, addirittuta sanguinario? L’impatto dell’Islam con la parte peggiore della nostra civiltà (imperialismo e colonialismo) ha indotto una parte di musulmani a dare risalto solo ad alcuni dei 6000 versetti del Corano, quelli che incitano alla violenza. Per questo attaccano i non musulmani e anche  i musulmani che seguono un’interpretazione pacifica e tradizionale dell’Islam. Solo in Africa due milioni di musulmani sono stati uccisi dagli integralisti. Isis, Talebani e Boko Haram sono degenerazioni dell’Islam che in gran parte sono il prodotto di una fallimentare politica delle grandi potenze.

 

1 thought on “UTE: Piero Chiara (seconda parte)- La ragione degli altri.”

Comments are closed.