Come il cireneo.

Ognuno di noi è un po’ come il Cireneo: ognuno ha la sua parte di croce , ma se si ha la fortuna di avere fede, si ha anche la certezza di non essere da soli a portarla.

Giovedì Santo.

Ultima cena di Koder

Una figura nell’ ombra striscia contro i muri e cerca di andarsene senza dare nell’ occhio, ma qualcuno se ne accorge e pare presentire la tragedia imminente. Gli altri apostoli sono tutti intenti ad ascoltare  Gesù : se ne vedono solo le mani in primo piano che compiono i gesti del dono di Sè  e l’ immagine riflessa nel vino contenuto nel grande calice . …. Gesù non compare nella scena ritratta da Koder, ma questo anzichè sminuirne la figura, la ingigantisce e la circonda di mistero ….. Infatti tutti gli occhi sono rivolti a  Lui che sta pronunciando parole di difficile comprensione , ma così piene di amore! e con il sapore delle cose dette perchè restino scolpite nelle menti, come un testamento.

Sì, dai visi stupiti e anche impauriti degli Apostoli traspare la consapevolezza di essere testimoni di un fatto straordinario e unico: un uomo che ha camminato insieme a loro sta per rivelarsi come DIO….

 

Quanto rende il blog di Grillo? Se lo chiede anche la Gabanelli.

26/3/2013

Quanto frutta il blog di Grillo?

Sul “sole 24 ore” si può vedere quanto guadagna Grillo col suo blog….Con un calcolo approssimativo un esperto stima che l’ incasso vada da un minimo di 5 milioni ad un massimo di 10 milioni di euro l’ anno.
Ma non era lui a disprezzare chi si arricchisce con la politica? E lui sul blog di cosa parla? Di antiche ricette liguri?
 E questo fa capire  che l’ afflusso calerebbe molto se invece di invettive contro il mondo intero si dovesse mettere a parlare di scuola, di sanità e di bilancio……i guadagni precipiterebbero…
Aggiornamento del 21/5/2013:
 Questo post era stato commentato anche con un certo livore su Facebook dai sostenitori di Grillo; ora però la domanda che fa da titolo a questo post è stata formulata anche da Milena Gabanelli durante l’ ultima trasmissione di Report.
I grillini che l’ avevano indicata come loro candidata alla carica di Pesidente della repubblica, ora le si rivoltano contro e la tacciano di “traditrice”.  Il mestiere della Gabanelli è fare domande alle quali poi cerca di trovare risposta….senza badare a chi queste domande possano dare fastidio. A questo punto è lecito pensare che per i grillini è lecito indagare solo in casa altrui, mentre non si può violare il segreto che avvolge alcuni aspetti del loro movimento.

Bisogno di primavera.

Pioggia di primavera  (Achille Campanile)

La pioggia; picchiettandola con le lunghe
dita leggere, faceva il solletico
alla terra e le diceva piano’ piano:
“Destati “. E mormorava: «Svegliati!” E poi:
Su, su, è l’ora, vestiti!” E la terra fingeva
ancora di dormire perchè nulla era più dolce
di quella carezza leggera e di quel dormiveglia!
Alla fine aprì gli occhi delle margherite
e nei giardini restò un odore di terra bagnata.

 

Bisogna farlo sapere alla pioggia, che ormai la terra si è svegliata e che i fiori hanno aperto gli occhi !!!! E’ inutile che insista !!! Lasci uscire un bel sole e la primavera scoppierà in tutto il suo splendore…. ne abbiamo bisogno  :-))

Genitori attivi.

Partecipazione attiva.

In tempo di crisi , sempre più spesso mancano i fondi per la manutenzione ordinaria degli edifici pubblici e allora cosa fare?

Legambiente a Como ha coinvolto i genitori degli alunni di molte scuole nei lavori di imbiancatura delle aule, di riordino di giardini e spazi interni ed esterni. Questo ha fatto risparmiare alla collettività somme ingenti  e assicura ai bambini di poter vivere i tempi scolastici in ambienti accoglienti .

E’ un modo di partecipare alla vita della comunità che induce anche un altro effetto positivo: quello di far sì che le cose comuni diventino più nostre e cominciamo così a rispettarle di più. E’ cosa nota che , al contrario di altri paesi, noi qui in Italia abbiamo case  pulitissime, nelle quali spesso ci si sente quasi a disagio per la paura di incrinare l’ ordine perfetto, che vi regna sovrano, con una briciola caduta o con un’ impronta impolverata, mentre non abbiamo la stessa cura degli spazi pubblici, che spesso mostrano evidenti i segni dell’ incuria e della maleducazione.

Cominciare a prendersi cura delle scuole potrebbe innescare una benefica inversione di tendenza …..anche per i ragazzi sarà più difficile pensare di imbrattare muri o danneggiare suppellettili varie, se sapranno che lì c’ è anche il lavoro dei loro genitori.

Buon viaggio, Pietro!

Pietro Mennea ci ha lasciato a 61 anni. Quante volte ho fatto il tifo per lui e quante volte ho gioito mentre tagliava il traguardo da vincitore alzando il dito  come in questa foto!

E’ certo uno dei più grandi atleti che l’ Italia abbia mai avuto e chi ha potuto ammirarne i trionfi non potrà  dimenticarlo!

Buon viaggio, Pietro!

Bersani – Balotelli: cosa hanno in comune?

Bersani avrà l’ incarico per tentare  a breve di trovare chi appoggerebbe il suo governo per fare riforme bi-partisan :  sarà un’ impresa ai limiti del possibile ,  ma Bersani avrà un asso nella manica? Solo se riuscirà a fare una mossa al momento imprevedibile potrà avere una chance per sbloccare una situazione di stallo pericolosissima per tutto il Paese.  Forse se si riuscisse a far approvare in Parlamento l’ ineleggibilità di Berlusconi, per caldeggiare la quale sono state raccolte una caterva di firme……tutto potrebbe diventare più facile, anche la collaborazione PD/PDL, ma forse è solo fantapolitica….

Quante probabilità ha Balotelli di ripetere il fantastico gol che ha fatto ieri sera contro il Brasile? Io non me ne intendo molto, ma mi è parsa una vera prodezza in cui ha avuto un grande peso l’ abilità del giocatore, ma anche la fortuna ha avuto una parte considerevole.

Ecco a Bersani occorrerebbe un colpo così,  ma Bersani non è Balotelli e la crisi in cui si attanaglia il paese non è il Brasile, che pur essendo una squadra fenomenale può sempre avere qualche momento di defaillance…

E per rispondere alla domanda del titolo dovrei dire che i due non hanno niente in comune, tranne l’ iniziale del cognome…

 

Malala candidata al Nobel per la Pace!!! (sottotitolo: firmare gli appelli a volte serve).

Ricordate Malala? E’ la ragazzinapakistana di 15 che si è battuta con coraggio contro i talebani che distruggevano le scuole femminili e per questo le hanno sparato alla testa. E’ stata ricoverata a lungo in Inghilterra e solo così ha potuto sopravvivere. Il suo caso commosse il mondo e in tantissimi abbiamo firmato perchè fosse candidata al Nobel per la Pace.

Ieri ho ricevuto via e.mail questa bella notizia:

……. Malala è stata nominata al Premio Nobel per la Pace. Le 280.000 firme raccolte in tutto il mondo per la sua candidatura hanno fatto sì che esponenti dei partiti PD, UDC, IDV e FLI aderissero alla campagna. Soprattutto il Presidente della Camera dei Deputati Gianfranco Fini e il Nobel Dario Fo hanno inoltrato la lettera ufficiale di candidatura al Nobel per Malala! Questo risultato è grazie a tutte le nostre firme. Grazie per la differenza che stai facendo.

Larghe intese: ma ci faccia il piacere…..

Berlusconi propone un governo di larghe intese; proprio come quello che ha fatto cadere prima della sua scadenza naturale qualche mese fa?

Ma se ha sabotato ogni tentativo di riforma seria  negli ultimi mesi del governo Monti, come può pretendere che la sua proposta sia credibile?
E’ solo un tentativo di allontanare lo spettro di elezioni a breve, che potrebbero andare molto peggio di quelle che si son appena tenute.
Il PDL non è un partito come gli altri, è un partito fatto a immagine e somiglianza del suo creatore e non può che portarne avanti i molteplici interessi. Questo ci ha già portato sull’ orlo del baratro e non possiamo permetterci di continuare sulla stessa strada.
Meglio andare al voto al più presto , se non si trova altra soluzione.