I nemici di Francesco.

Certo che ci sono persone che hanno la possibilità di parlare, di scrivere e di essere ascoltati e pubblicati in forza della posizione che ricoprono, ma non è detto che quello che dicono sia sempre condivisibile.

Un caso  lampante mi pare questo di Aldo Maria Valli, noto vaticanista, che , secondo Augias, profetizza la fine della Chiesa proprio per colpa di Papa Francesco, che a suo parere, non parla più di Dio, ma solo dell’uomo.

Quando Papa Francesco esorta la Chiesa ad andare verso le periferie non lo fa forse per riportare la Chiesa e i Cristiani verso i più poveri e dimenticati? E non faceva così anche Gesù? E quando Papa Francesco fustiga i corrotti e i malavitosi, non sta forse concretizzando gli insegnamenti di Gesù? E quando Papa Francesco richiama il clero a una vita sobria e lontana da tentazioni mondane di ricchezza e potere, non sta forse seguendo gli insegnamenti i Gesù?

Secondo me i critici di questo grande papa sono i primi a dimenticare un concetto che la Chiesa ha sempre insegnato: è lo Spirito Santo che ispira e guida la scelta del Papa e questo significa che ci voleva un nuovo Francesco per rinnovare la Chiesa…… ma questo sembra dare molto fastidio a certi cristiani, forse più abituati a un cristianesimo di formalità e di formule che a un cristianesimo non di sostanza…

E’ bella e terribile la terra ….

Bello questo brano tratto dalla Via Crucis di Luzi: Gesù, morente, si rivolge al Padre e manifesta tutto il suo amore per gli uomini e per questa terra in cui ha vissuto, imparando a conoscerne le contraddizioni e la bellezza
Padre mio, mi sono affezionato alla terra quanto non avrei creduto.
È bella e terribile la terra.
Io ci sono nato quasi di nascosto, ci sono cresciuto e fatto adulto
in un suo angolo quieto
tra gente povera, amabile e esecrabile.
Mi sono affezionato alle sue strade,
mi sono divenuti cari i poggi e gli uliveti,
le vigne, perfino i deserti.
È solo una stazione per il figlio tuo la terra
ma ora mi addolora lasciarla
e perfino questi uomini e le loro occupazioni,
le loro case e i loro ricoveri
mi dà pena doverli abbandonare.
Il cuore umano è pieno di contraddizioni
ma neppure un istante mi sono allontanato da te.
Ti ho portato perfino dove sembrava che non fossi
o avessi dimenticato di essere stato.
La vita sulla terra è dolorosa,
ma è anche gioiosa: mi sovvengono
i piccoli dell’uomo, gli alberi, gli animali.
Mancano oggi qui su questo poggio che chiamano Calvario.
Congedarmi mi dà angoscia più del giusto.
Sono stato troppo uomo tra gli uomini o troppo poco?
Il terrestre l’ho fatto troppo mio o l’ho rifuggito?
La nostalgia di te è stata continua e forte,
tra non molto saremo ricongiunti nella sede eterna.

Tu quoque, Salvini?

Con chi i grillini formeranno il nuovo governo? Certamente non con Berlusconi, a quanto si dice, perchè condannato e notoriamente corruttore; forse riusciranno a trattare con Salvini, smanioso più che mai di andare al governo…… ma l’Espesso sta tirando fuori una strana storia:   c’è un tesoro nascosto della Lega già dai tempi di Bossi e di Belsito e pare che ora ne stia beneficiando proprio Salvini. Riusciranno i grillini a fare finta di niente?

Povero Cirillino!

Qualcuno (o forse più di qualcuno!!!) non ricorda più questa canzone…… strano!!! O forse è perchè non è proprio un capolavoro? Le canzoni a volte vanno incontro all’oblio…. povero Cirillino Ci!!!

Miei cari amici vicini e lontani…

Pare che la piattaforma “il Cannocchiale” su cui avevo aperto il mio primo blog, sarà disattivata tra pochi giorni. Per questo sto cercando di recuperare i post che mi piacciono di più. Eccone qui uno che mi fa sorridere …

– Miei cari amici vicini e lontani, buonasera!!!-

Era il saluto inconfondibile di Nunzio Filogamo il presentatore dei primi festival di Sanremo; allora si svolgeva in tre serate negli ultimi giorni di gennaio  e tutti lo ascoltavamo per radio, visto che la televisione ancora non c’ era… Erano gli anni in cui Nilla Pizzi era al culmine della sua carriera e la sua bellissima voce , morbida e sensuale, portava in tutte le case canzoni che ora giudicheremmo perlomeno sdolcinate  e vacue. La radio poi lasciava spazio alla fantasia  e ai suoni e alle voci che si diffondevano per la stanza, potevi aggiungere a piacere luci sfolgoranti, abiti  mozzafiato e addobbi lussuosi.

Un anno mi è rimasto impresso in modo particolare. Una di quelle tre sere io e le mie sorelle siamo andate ad ascoltare le canzoni del festival in una casa vicina. Ricordo il freddo e il buio della strada deserta  di quella sera d’ inverno e il calduccio della casa in cui la signora Dina ci accolse insieme alle sue figlie e ci mettemmo tutti vicino alla radio, una di quelle con l’ esterno in legno e grandi come un televisore di oggi. La voce un po’ chioccia del presentatore diede il via alla gara e io ricordo in particolare la “Canzone da due soldi” cantata da Katina Ranieri e da Achille Togliani, “Tutte le mamme” ,”Sotto l’ ombrello” o una vera bizzarria come “Cirillino ci” .

Era il ’54 e la  mia memoria ancora fresca e l’orecchiabilità dei motivi musicali  facevano sì che già la mattina dopo mi ritrovassi a canticchiare i ritornelli delle canzoni che più mi avevano colpito. Ricordo ancora alcune frasi di ” Cirillino” e potrei anche mettermi a cantarle di nuovo   …..  e questa è una minaccia!!!  :-))

Poesia: Ed è subito sera….

luce Ognuno sta solo sul cuor della terra

trafitto da un raggio di sole:

ed è subito sera. (Quasimodo)

Questa poesia famosissima, esprime un intenso  amore dolente per la vita,  intesa essenzialmente come solitudine; ma per tutti c’è un  raggio di sole,un momento di felicità, che  dà significato e valore anche alla vita più solitaria e nascosta ed è per questo che la fine arriva subito, sempre troppo presto.

Innocenza perduta.

Sono contenta che per la prima volta una donna sia stata eletta Presidente del Senato, direi che era ora…. ma i grillini che non hanno voluto Romani (e forse a ragione) si son dovuti forse turare il naso per votare questa donna che ha sostenuto tutte le leggi ad personam al tempo del governo Berlusconi?…..è finito il tempo dell’innocenza?

Forza, ragazzi!!

Qualcuno un giorno mi ha detto:- Dio sa scrivere diritto anche sulle righe storte…- intendendo dire che anche da una cosa negativa può nascere qualcosa di buono.

E’ forse quello che sta succedendo negli USA: dopo l’ultima strage in una scuola della Florida, dove sono rimasti uccisi 17 ragazzi, Trump aveva proposto di armare gli insegnanti e la cosa deve essere sembrata anche agli Americani, come a tanti di noi, la proverbiale goccia che fa traboccare il vaso….. E da quel momento le manifestazioni di protesta in tutto il paese si sono susseguite senza sosta; anche  ieri si sono radunati a Washington circa 800.000 ragazzi per chiedere leggi più restritive sulla vendita delle armi.

I giornalisti dicono che non si vedeva una simile mobilitazione di giovani dai tempi della guerra in Vietnam.

Bravi, ragazzi, non mollate! la vostra è una buona causa e spero che riusciate a vincere l’opposizione dei fabbricanti di armi e di morte….

Convivia musica e non solo…

convivia-musicaConvivia Musica:  corale femminile nata ad Arcellasco di Erba.

Stasera l’esibizione della corale è stata preceduta dall’esecuzione per fortepiano e violoncello di musiche di Beethoven e di Handel; gli strumentisti, Marco Testori al violoncello e Costantino Mastroprimiano al fortepiano, sono due  maestri di fama internazionale e coi loro virtuosismi  hanno riempito le arcate della chiesa di note sublimi.

La corale femminile ha poi eseguito brani di Rheinberger, di Brahms e di Haydn sotto la direzione del maestro Testori e con l’accompagnamento al fortepiano del maestro Mastroprimiano.

Il concerto ha regalato a tutti i presenti una serata veramente piacevole, un momento di bella musica e di bel canto, un momento  di elevazione intellettuale e spirituale.

Un unico neo: scarsa la presenza degli abitanti di Arcellasco, forse  poco sensibili ai valori dell’arte in genere e della musica colta in particolare.