Meglio da noi…

Ieri il primo ministro britannico ha deciso di sospendere per oltre un mese l’attività del parlamento!!! E questo solo per impedire a chi si oppone alla Brexit di organizzare iniziative finalizzate a  scongiurare il prevedibile disastro che ne conseguirebbe. Per consuetudine la regina non ha nessun potere di non sottoscrivere gli atti del primo ministro ed è quello che ha fatto la regina Elisabetta. E’ un fatto molto grave, una sospensione della democrazia, consentita dalla mancanza di una Costituzione scritta: è la consuetudine che regola la democrazia inglese.

Questo accade mentre in Italia si sta svolgendo la lunga “liturgia” prevista dalla Costituzione in caso di crisi di governo.  Qualcuno potrebbe ritenerla inutile, noiosa, fatta solo per prendere tempo, ma  io credo invece che tutto sia stato pensato per dare modo a tutti coloro che sono coinvolti di meditare, di rifiatare, di fare chiarezza sulle proprie posizioni. E mi dà molta sicurezza il ruolo del Capo dello Stato: arbitro imparziale e custode della conformità di ogni atto al dettato costituzionale.

Credo che almeno in questo caso molti cittadini britannici abbiano motivo per invidiarci

 

 

 

 

 

A proposito di crisi…

Lo spread è un po’ il termometro che misura la fiducia e la credibilità di cui gode un paese.

Di solito se c’è una crisi politica lo spread si alza per l’incertezza sugli esiti della crisi stessa, questa volta invece da quando Salvini ha aperto la crisi lo spread sta calando velocemente. Conclusione: ai mercati non piace Salvini. Sarà forse perchè troppo spesso ha dichiarato il suo disprezzo per l’UE e perchè viene ritenuto uno strumento in mano a manovratori occulti per scardinare l’Unione Europea?  Forse Salvini con la sua mossa boomerang ha fatto un favore al nostro bilancio: pagheremo meno interessi sul debito.

E’ di pochi attimi fa la notizia sconcertante che Di Maio sottoporrà la trattativa in atto al giudizio della rete attraverso la piattaforma Rousseau. Ma con che spirito può essere affrontata la trattativa per la formazione di un nuovo governo, sapendo che il lavoro frenetico di queste ore può essere mandato in fumo da un clic su una tastiera da parte di pochi sconosciuti ?

E  con che faccia Di  Maio si presenterà domani al Presidente Mattarella, che secondo la Costituzione è il solo che ha il compito di valutare le proposte dei partiti?

L’EUFEMINO d’oro all’UTE!!!!

 

cerimonia di consegna dell'Eufemino d'oro 2014
cerimonia di consegna dell’Eufemino d’oro 2014

Leggo ora su “Erbanotizie” che il Sindaco di Erba, dr.ssa Veronica Airoldi, ha firmato stamattina la delibera dell’assegnazione dell’ “Eufemino d’ Oro” alla nostra Associazione.

La notizia era  stata divulgata in via ufficiosa già da qualche tempo, ma solo ora essa viene confermata.

Sono grandi la mia gioia e la mia soddisfazione, perchè con questa onorificenza viene riconosciuto il lavoro di 25 anni dell’UTE di Erba, che ha consentito a ben 1222 anziani, della nostra città e dei  dintorni, di rinverdire le proprie conoscenze scolastiche, di aggiornarsi sulle continue innovazioni nei vari campi scientifici e nella tecnologia, di incontrarsi e di stabilire nuove amicizie, sconfiggendo la tentazione dell’autoemarginazione, dell’isolamento e della solitudine che a volte rende così amara la vita degli anziani.

La cerimonia di consegna dell’Eufemino d’oro si terrà l’8 settembre a Palazzo Majnoni (appena possibile comunicherò anche l’ora )

Un po’ di saggezza non guasta…

Siamo a passeggio per Erba. Samuele si sta sorbendo il suo frappè e forse sta pensando al prossimo trasloco: al suo ritorno a Londra andrà ad abitare a Wimbledon. Forse pensa a come era dispiaciuto di lasciare la vecchia casa dove aveva vissuto i primi anni e a come non gli piaceva per niente l’appartamento di Greenwich quando vi si era trasferito. Ora invece pensa con rammarico a doverlo lasciare… A un tratto dice:

  • Ma perchè capiamo di amare le cose solo quando le perdiamo?-
  • Purtroppo è così per tanti: non sappiamo mai apprezzare ciò che abbiamo, lo diamo per scontato, inseguiamo sempre quello che non abbiamo e così è certo che saremo infelici….

Se tu riuscissi, Samuele, a tenere presente questo pensiero che saggiamente sei riuscito a mettere a fuoco, avresti scoperto la strada giusta per vivere al meglio la tua vita…

Ma è una trattativa o un dictat?

Quando ci si accinge ad affrontare  una trattativa o un contratto di qualunque genere, se si ha intenzione di portarli a buon fine, non si parte mai con degli “aut-aut”: si fanno proposte negoziabili.

I grillini invece sembrano più interessati a scoraggiare Zingaretti &Co imponendo prepotentemente le loro condizioni; forse trovano più conveniente accettare il ritorno a Canossa di un Salvini, reso più conciliante dalla consapevolezza di aver fatto una cavolata stratosferica.

La Terra brucia.

Brucia l’Alaska, brucia la Siberia,  in Islanda celebrano il funerale di un ghiacciaio ….notizie di qualche giorno fa.

ZE DOCA, BRAZIL - NOVEMBER 22:  A fire burns trees next to grazing land in the Amazon basin on November 22, 2014 in Ze Doca, Brazil. Fires are often set by ranchers to clear shrubs and forest for grazing land in the Amazon basin. The non-governmental group Imazon recently warned that deforestation in the Brazilian Amazon skyrocketed 450 percent in October of this year compared with the same month last year. The United Nations climate change conference begins December 1 in neighboring Peru.  (Photo by Mario Tama/Getty Images)

Notizie di questi ultimi  giorni: l’Amazzonia brasiliana sta bruciando  e vastissime zone sono ormai un deserto in cui giacciono  innumerevoli carcasse di animali morti.

Tutto il mondo dovrebbe mobilitarsi per salvare l’Amazzonia, il polmone del nostro pianeta,  e in tutto il mondo si dovrebbe fare una campagna per piantare alberi  ovunque sia possibile per compensare le enormi perdite di questa tragica estate.

La Terra che già sta soffocando per i gas serra e per l’inquinamento degli oceani  non può sopportare ancora a lungo le conseguenze della nostra insensatezza.

Avevano detto “mai”….

Ricordo che al loro ingresso in Parlamento c’erano grillini che in diretta streaming si prendevano gioco di Bersani, che  rifiutavano di stringere la mano agli altri deputati eletti, in segno di disprezzo; c’era un tempo in cui dagli adepti della Casaleggio&Co. venivano solo parole di derisione e di dileggio in particolare nei confronti del PD, che a loro modo di dire era l’emblema della corruzione, della slealtà, del carrierismo e di tutto il male possibile su questa terra…… C’era un tempo in cui lo slogan più di moda era “MAI COL PD” …..  ” Mai dire mai” dice il proverbio, infatti…

Ora arrivano col cappello in mano a chiedere collaborazione ….. c’è da fidarsi? Mi auguro di sì, anche se le premesse non autorizzerebbero il mio ottimismo.

 

Ursula?

Ursula ante litteram … a Erba.
La proposta di Prodi su una coalizione ispirata ad Ursula,  che potrebbe riunire tutti coloro che in Europa hanno votato per l’elezione della prima donna a capo della UE, qui a Erba è già stata realizzata circa un mese fa.

Si voleva equiparare fascismo e antifascismo in modo subdolo e alla provocazione c’è stata una risposta corale fortissima, tanto che la proposta è stata ritirata.

Gioele e Giovanni.

Gioele (tre anni ) ha combinato un pasticcio e la mamma lo sgrida; lui reagisce in malo modo e la sua mamma lo allontana  fissandolo con sguardo severo.

Lui viene da me a farsi consolare, lo prendo in braccio e gli chiedo: -Hai fatto arrabbiare la mamma? – Gioele fa cenno di sì con la testa e mostra un visetto imbronciato e risentito.  Io gli dico piano nell’orecchio: – Vedi come è dispiaciuta la mamma? Chiedile scusa e fai la pace, dai…- Gioele mi guarda con aria cupa e fa cenno di no, non chiederà scusa …. Ci  riprovo, sottolineando che la mamma è quasi sul punto di piangere perchè il suo bambino si  è comportato male, ma ancora Samuele insiste orgogliosamente nel non volersi scusare finchè dopo parecchi minuti si scioglie in un pianto liberatorio e va in braccio alla mamma.

Si sta decidendo dove andare coi bambini per farli stare un po’ all’aperto a giocare. Tutti i grandi concordano che la cosa migliore sia andare al parco, perchè tutte le altre destinazioni  possibili saranno super-affollate in questi giorni di festa.

  • Io farei anche a meno di venire – dico io, che sto pensando alla cena che dovrò preparare .
  • Giovanni subito risponde: – Nooo! A me non piace se non c’è la nonna!-

Grazie, Giovanni, la tua dolcezza mi è arrivata al cuore….

Letture: Groviglio di vipere.

Da un po’ di tempo, mi sono messa a rileggere i libri che ho nelle varie scaffalature di casa e qualche giorno fa mi è tornato tra le mani “Groviglio di vipere” di F. Mauriac (titolo originale: Le noeud de vipères) pubblicato nel 1932. Il volumetto in mio possesso, con le pagine ormai ingiallite, appartiene alla collana Oscar Mondadori ed è costato 350 lire!!

mauriacE’ come una lunga lettera che un avvocato di successo, che si sente alla fine dei suoi giorni per una grave angina pectoris, scrive alla moglie con la quale ha avuto sempre un rapporto fatto di incomprensioni reciproche e di ostilità feroce. Quella lettera vuole essere l’ultima occasione per farsi capire, per far conoscere il vero se stesso a colei che gli è vissuta accanto per tanto tempo senza che i loro cuori potessero incontrarsi. Continue reading “Letture: Groviglio di vipere.”