Dal bollettino parrocchiale…

Ieri era in distribuzione il primo giornalino parrocchiale  pubblicato dopo la pausa estiva e mi hanno molto impressionato i dati riguardanti i nati e i morti in questi ultimi tre mesi: a fronte di sette nuovi nati sono stati registrati diciotto decessi!!!

Se penso che questo sia accaduto nelle stesse proporzioni anche a livello nazionale, credo sia evidentissimo un grave problema che certo porterà conseguenze anche a livello sociale ed economico.

Mi pare di aver letto che la mia generazione è stata definita quella del baby-boom: subito dopo la fine della seconda guerra mondiale vi fu un’esplosione demografica perché c’era una comprensibile voglia di futuro, dopo gli orrori che ci si era lasciati alle spalle. Quando questa mia generazione, per motivi anagrafici, scomparirà,  si creerà un calo netto nella popolazione italiana e forse allora si apprezzerà anche l’idea di aver riconosciuto  lo ius-culturae a nuovi italiani che potranno contribuire a far funzionare questo paese.

Ecologia domestica.

Oggi in tutto il mondo si stanno tenendo grandi manifestazioni di piazza per chiedere politiche atte a contrastare i cambiamenti climatici e per me ha del miracoloso l’attenzione che su questo tema Greta è riuscita a sollevare in così poco tempo, tanto da smuovere le folle di ogni continente e da costringere la politica ad occuparsene finalmente con serietà.

acqua-fontedivita-1-1024x567Nel mio piccolo, anche se non scendo per le strade, cerco di fare la mia parte per ridurre gli “effetti collaterali” del mio passaggio su questo pianeta. Ad esempio, quando lavo la verdura, utilizzo una vaschetta che mi permette di raccogliere l’acqua utilizzata, che poi uso per bagnare le piantine dei vasi o dell’orto.  Se devo lavare i piatti, non lascio scorrere l’acqua fino a che non diventi calda, ma ne metto un po’ nel  bollitore  e in pochi attimi ho acqua a temperatura ottimale per procedere al lavaggio. Così sto molto attenta anche alla raccolta differenziata dei rifiuti e a non sprecare energia elettrica lasciando accese le luci di casa quando non servono. Cerco anche sempre di avviare la lavatrice solo a carico completo e di portare nei centri di raccolta tutto ciò che potrebbe essere riutilizzato e che a me non serve più.

Ci sono però anche altri comportamenti che fanno bene alla salute del nostro pianeta e che,  in particolare, consentono di risparmiare acqua, elemento sempre più prezioso in tempi di cambiamenti climatici; la Gabanelli  ce ne indica alcuni a questo link.

Ognuno di noi deve sentire la responsabilità di adottare comportamenti che minimizzino l’impatto  sull’ambiente del nostro vivere quotidiano; ogni suggerimento in tal senso  è ben gradito…

 

E’ accaduto anche qui da noi…..

Pensavo che certe cose potessero accadere solo in una grande città, dove spesso non si conosce chi abita sullo stesso pianerottolo, invece da ieri so che non è così.

Madre, di 91 anni, e figlio, di 67, sono stati rinvenuti nel loro appartamento: erano morti da molti giorni.

Come può accadere che nessuno si sia accorto di nulla per tanto tempo? I due poveretti non vivevano in una baita isolata, fuori dal mondo; vivevano in un condominio ….. Si dice che fossero molto riservati, ma questo non giustifica l’indifferenza e il disinteresse dei vicini… e poi sarebbe utile capire se quei due poveretti fossero o meno seguiti dai servizi sociali.

In un mondo in cui sappiamo in tempo reale ciò che capita all’ altro capo del mondo, siamo così distratti da non vedere chi ci sta accanto…..che tristezza!

 

Un premio meritato.

eufemino-premiazioneÈ stato molto bello ieri assistere alla consegna dell’Eufemino d’oro.  La Sala degli Affreschi del Castello di Pomerio era strapiena e molti non hanno trovato posto per sedersi.

Il coro dell’UTe ha accompagnato la cerimonia riscuotendo molti applausi.

Una grande commozione ha accomunato coloro (Il luotenente Gallorini, il prsidente degli Alpini e la Presidente UTE) che ritiravano la statuetta dell’Eufemino dalle mani del Sindaco, Veronica Airoldi, ma la più emozionata è apparsa la nostra Mariuccia, che oggi festeggia anche il suo compleanno.

A lei gli auguri più sinceri perchè possa ancora per tanti anni guidare l’UTE di Erba e un grazie che viene dal cuore per quanto ha già fatto e farà…

UTE: La nostra storia

All-focus
All-focus

E’ appena arrivato dalla tipografia Castelletti il primo lotto di libri “LA NOSTRA STRIA” che ripercorre i primi 25 anni dell’UTE di Erba.

Raccogliere il materiale archiviato in tanti anni, selezionarlo e catalogarlo per ricostruire il cammino dell’associazione ha comportato un notevole impegno e molte ore di lavoro; è stato come comporre un patchwork: prima si individuano i vari pezzi, i colori,  e poi li si “cuce” insieme. Così gli articoli di giornali, le foto dei gruppi, i documenti costitutivi, le testimonianze hanno trovato la loro giusta collocazione e sono stati “confezionati” in un racconto.

Nella realizzazione di questa impresa ci siamo impegnate con entusiasmo la Presidente UTE ed io.  Ora, alla fine del lavoro abbiamo una speranza: che il nostro lavoro venga apprezzato.

Prima della  consegna dell’Eufemino d’oro, che avverrà domenica 8 settembre alle ore 17 nel parco Mainoni (in caso di pioggia al Castello di Pomerio) verrà recapitata al Sindaco di Erba, Veronica Airoldi, una copia  del nostro libretto, così potrà rendersi conto che il conferimento della benemerenza all’UTE è cosa ben fatta.

 

Un inizio scoppiettante.

Circolare di inizio d’anno.

Erba 2/settembre/2019

Cari Soci ed Amici dell’U.T.E.stiamo programmando l’annata ricca di novità e di proposte,sempre interessanti.

Come già saprete               DOMENICA 8 SETTEMBRE ALLE ORE 17.00  

il sig. Sindaco e l’ Amministrazione Comunale invitano tutti noi alla cerimonia di consegna all’ Università della  Benemerenza Civica “EUFEMINO”, di cui siamo tanto grati, orgogliosi e felicissimi.

VENERDI’ 4 OTTOBRE ALLE ORE 15.00

nella sede ci sarà l’apertura del XXVI Anno accademico con la presentazione del calendario annuale, preceduta, come sempre, dall’incontro aperto a tutti per la MESSA a suffragio dei Soci Defunti, programmata

                 MARTEDI’ 1 OTTOBRE ALLE ORE 15.00

presso il Centro “Santa Maria Degli Angeli” (Oasi Francescana)-Erba Via Clerici,7

A seguire una semplice merenda nel bellissimo parco ed una chiacchierata tra noi.

La sera di  VENERDI’ 4 OTTOBRE ALLE ORE 20.30 si terrà all’Excelsior il                                           “CONCERTO D’AUTUNNO”

a favore della Scuola dei Bimbi di Camerino, con i Cori e il suono meraviglioso dei Violini Stradivari e Guarneri. 

             IN OTTOBRE FESTEGGEREMO IL NOSTRO XXV ANNO

con i Soci e i Docenti, con un incontro a tavola .  Abbiamo altresì scritto in un simpatico volumetto:

“LA STORIA DEI NOSTRI PRIMI 25 ANNI”

La segreteria U.T.E. sarà aperta il pomeriggio dei giorni: lunedì 30/9 – 2 e 3/10.  A tutti i Soci ed ai simpatizzanti futuri iscritti le più vive cordialità

la segreteria

L’EUFEMINO d’oro all’UTE!!!!

 

cerimonia di consegna dell'Eufemino d'oro 2014
cerimonia di consegna dell’Eufemino d’oro 2014

Leggo ora su “Erbanotizie” che il Sindaco di Erba, dr.ssa Veronica Airoldi, ha firmato stamattina la delibera dell’assegnazione dell’ “Eufemino d’ Oro” alla nostra Associazione.

La notizia era  stata divulgata in via ufficiosa già da qualche tempo, ma solo ora essa viene confermata.

Sono grandi la mia gioia e la mia soddisfazione, perchè con questa onorificenza viene riconosciuto il lavoro di 25 anni dell’UTE di Erba, che ha consentito a ben 1222 anziani, della nostra città e dei  dintorni, di rinverdire le proprie conoscenze scolastiche, di aggiornarsi sulle continue innovazioni nei vari campi scientifici e nella tecnologia, di incontrarsi e di stabilire nuove amicizie, sconfiggendo la tentazione dell’autoemarginazione, dell’isolamento e della solitudine che a volte rende così amara la vita degli anziani.

La cerimonia di consegna dell’Eufemino d’oro si terrà l’8 settembre a Palazzo Majnoni (appena possibile comunicherò anche l’ora )

Un po’ di saggezza non guasta…

Siamo a passeggio per Erba. Samuele si sta sorbendo il suo frappè e forse sta pensando al prossimo trasloco: al suo ritorno a Londra andrà ad abitare a Wimbledon. Forse pensa a come era dispiaciuto di lasciare la vecchia casa dove aveva vissuto i primi anni e a come non gli piaceva per niente l’appartamento di Greenwich quando vi si era trasferito. Ora invece pensa con rammarico a doverlo lasciare… A un tratto dice:

  • Ma perchè capiamo di amare le cose solo quando le perdiamo?-
  • Purtroppo è così per tanti: non sappiamo mai apprezzare ciò che abbiamo, lo diamo per scontato, inseguiamo sempre quello che non abbiamo e così è certo che saremo infelici….

Se tu riuscissi, Samuele, a tenere presente questo pensiero che saggiamente sei riuscito a mettere a fuoco, avresti scoperto la strada giusta per vivere al meglio la tua vita…

Alla scoperta del territorio.

In vista della ripresa delle attività nel prossimo settembre, il Gruppo Culturale Lazzati di Arcellasco ha diramato questo appello:

cartolina-di-arcellasco      VILLE, CASOLARI, ROGGE E… ANGOLI                                                 .  CARATTERISTICI DI ARCELLASCO

   Carissimi,

                   ci piacerebbe scoprire gli angoli più suggestivi del territorio                  .     della nostra Parrocchia.  Ci aiutate a fare o raccogliere fotografie dei luoghi che vi sono più  cari o che ritenete più suggestivi?

 Potete poi consegnare, da settembre, le vostre foto in segreteria parrocchiale (col vostro nome sul retro e l’indicazione del luogo) oppure potete inviare i vostri scatti tramite Whatsapp a questo numero

                                        339 74 35 943

Grazie già da ora, sicuri della vostra consueta collaborazione!

                                                        Il Gruppo Culturale Lazzati

Formiche: amore – odio.

L’avevo già notato altre volte, ma questa mattina la cosa mi ha letteralmente impressionato per la velocità in cui il tutto è avvenuto.

Visto che ormai non era  più rinviabile il taglio dell’erba nel giardino, mi son messa all’opera di buon’ ora, per poter completare l’opera prima che il caldo diventasse insopportabile.

Per poter meglio raggiungere certe erbacce, ho dovuto spostare un sasso piuttosto grosso: lì sotto, al fresco, c’erano centinaia di piccole uova bianche e tante formiche che sbucavano da piccoli buchi, le imboccature dei tunnel sotterranei scavate da quelle piccole creature, che io apprezzo molto quando non invadono il mio territorio dentro casa. Erano nel giardino e quindi potevo concedermi il lusso di guardarle con sguardo benevolo.

formicaioUna volta spostato il sasso, ho provveduto a passare il tagliaerba sui bordi della piccola cavità e ho potuto vedere come nel giro di pochi secondi tante formichine avevano preso tra le loro  zampe anteriori le uova e le avevano trasferite nelle gallerie al riparo da ogni intrusione; solo poche uova erano ancora in attesa di essere portate in salvo.

Che organizzazione perfetta! Ognuna sapeva esattamente cosa fare ed eseguiva il suo compito con precisione, senza essere d’intralcio alle altre operaie! Piccolissime e così efficienti! C’è di che restare a bocca aperta ……

Questo però non mi fa dimenticare quando qualche sera fa ero costretta  a trincerarmi in camera da letto a causa di un’invasione di formiche con le ali molto aggressive e moleste. Ora per fortuna pare abbiano abbandonato la postazione e la sera posso tranquillamente restare in soggiorno davanti alla TV o al PC. Per onestà vanno ricordati pregi e cattive abitudini…..

P.S. : alle dieci avevo già finito, ma ero madida di sudore  non ho potuto fare altro che buttarmi sotto la doccia….. che caldo!!