Kalabria, la tartaruga marina.

C’ era una volta…. anzi, no….  c’ è proprio oggi un posto speciale in questa nostra Italia, dove ogni anno si verifica un vero miracolo della natura.

 E’ una spiaggia battuta dal sole caldo di Calabria e lambita dal mare Ionio. Lì la gente va  a prendere il sole, va a giocare a beach volley, ma ci vanno anche le tartarughe (della specie Caretta caretta) , di notte quando non c’ è nessuno, a deporre le loro uova nel nido che esse scavano nella sabbia.

Il sole cova quelle uova che alla fine si schiudono e ne nascono tante piccolissime tartarughe ansiose di raggiungere il mare più in fretta che possono e da lì cominciare la loro vita nelle acque piene di insidie. Ritorneranno su quella spiaggia che le ha viste nascere per deporre le uova, guidate da un misterioso istinto .

 Molta gente non sa quale cosa meravigliosa accada su quella spiaggia, ma ci sono dei giovani ricercatori che sorvegliano la schiusa delle uova, proteggono le tartarughine mentre raggiungono  il mare e ne hanno salvate tante. Ora poi hanno imparato anche a mettere addosso alle tartarughe adulte un piccolo apparecchio che manda un segnale radio e così possono seguire i loro spostamenti . Una di queste tartarughe adulte  è stata chiamata Kalabria e i ricercatori la seguono giorno e notte : ora Kalabria è sulle coste della Tunisia, dove le acque d’ inverno sono più calde, ma tornerà alla spiaggia che l’ ha vista nascere  e deporrà tante uova che si schiuderanno ancora una volta per rinnovare il miracolo della vita.

(Questo post mi è stato suggerito da alcune splendide foto inviatemi da Lirì, una cara amica elettronica, che segue personalmente il lavoro dei ricercatori calabresi; grazie Lirì)

6 thoughts on “Kalabria, la tartaruga marina.”

  1. Grazie per il commento, cara Nonna!!!!
    Dovrebbe essere tutto a posto fisicamente, ora ho scritto un post con ringraziamenti ad amici, però a breve scriverò un post con la descrizione dell’intervento!
    Se dai uno sguardo in basso c’è un piccolo ringraziamento anche per voi amici del blog!
    CI sentiamo presto!!
    ARi!

  2. Ho la vaghissima impressione che il tuo blog sia stato bersagliato da uno spammer; ma solo vaghissima, eh…
    Comunque, una volta (quando ancora avevo la tv), ho visto un documentario sullo stupefacente rito della natura che hai raccontato, ed è stato emozionantissimo!

  3. Credo che tu abbia intuito, Adriana !!! E’ una cosa che succede peiodicamente e non ci faccio più caso… Ciao e grazie delle tue visite e dei tuoi commenti..

Comments are closed.